close
4 RuoteFormula 1Su pista

Vettel: “Gara difficile, sarò nel traffico. Leclerc? Rispetto a me ora fa un altro sport”





Si è chiusa con una poca esaltante 15^ posizione la qualifica lusitana di Sebastian Vettel. Il #5, al termine di due tentativi effettuati con mescola Medium nella seconda manche delle prove ufficiali del GP del Portogallo, non è riuscito ad andare oltre un 1’17″919 che gli ha consegnato tra le mani l’ultima posizione in una Q2 dalle cui grinfie, con la stessa identica strategia, Charles Leclerc era riuscito a sfuggire con la Ferrari SF1000 gemella.

Vettel
© Scuderia Ferrari Press Office

Inutile dire che il 4 volte Campione del Mondo fosse particolarmente deluso da questo risultato: Vettel, a differenza del monegasco, non sembra in grado di spremere al massimo una monoposto che ora – almeno per quanto riguarda la prestazione sul giro secco – sembra aver vagamente ritrovato il bandolo della matassa. “Ho faticato con le Soft per tutto il weekend” – ha dichiarato il tedesco al termine delle qualifiche – “Speravo che le Medium potessero andare meglio perché con le gomme morbide soffrivo di graining, ma sono stato eliminato in Q2 perché evidentemente non sono riuscito a farle funzionare a dovere“. “E’ un peccato” – prosegue Vettel – “Perché nel primo tentativo della seconda manche la macchina era andata bene, ed è per questo che ho scelto di scendere in pista di nuovo con le Medium. Poi però, nel secondo tentativo, come ho detto poco fa non sono riuscito a farle funzionare: ho avuto anche un bloccaggio in Curva 3, non erano in temperatura“. 

“Per me non è stata una buona qualifica, ma spero in una gara differente – dice il #5 – “Partiremo indietro e sarà complicato, ma le proveremo tutte per recuperare anche affrontando il traffico, che sappiamo sarà sicuramente un problema nonostante il nostro passo gara sia migliore di alcune auto che ho davanti. So già però che sarò nel traffico per tutto il tempo”. A evidenziare ulteriormente le difficoltà che il tedesco incontra in questa particolare fase della sua carriera provvedono anche le prestazioni di Charles Leclerc, apparentemente sempre più a proprio agio con una Ferrari SF1000 davvero difficile da gestire. “Non c’è nulla che io possa fare per replicare le cose che sta facendo Charles” – ammette sinceramente il #5 – “Attualmente è un qualcosa che va oltre le mie possibilità. Non si tratta semplicemente di battermi, ma di fare proprio un altro sport“. “Ci sono dei giri di cui sono contento, ma persino in quelli siamo ancora troppo lenti. Ovviamente sto provando a fare del mio meglio, tentando di tirare fuori il massimo tanto dalla macchina quanto da me stesso. Non posso fare più di così“, conclude infine Sebastian Vettel.





Tags : f1f1 2020formula 1GP Portogallosebastian vettelvettel
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Innamorato dal 1993 di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", addetto stampa di Tsunami RT ed Enrico Fulgenzi Racing nel Porsche Carrera Cup Italia e nel Porsche Sports Cup Suisse, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam, sono Editor per RedBull.com, sono accreditato F1, FE e WRC e faccio parte del Media Staff dell'Autodromo Nazionale Monza. Ho fondato FuoriTraiettoria.com mentre ero impegnato a laurearmi in giurisprudenza e su Instagram sono @natalishow