close
2 RuoteSu pistaSuperbike

SBK: il riassunto delle prove libere di Portimao





Un venerdì di prove libere abbastanza inaspettato, quello che è andato in scena in quel di Portimao per il Portuguese Round. Al mattino è Michael Rinaldi a prendere la testa della classifica dei tempi, ma al pomeriggio il Campione del Mondo in carica si riprende la prima piazza.

 © WorldSBK

Si aprono le danze in quel di Portimao con le prime prove libere, al venerdì mattina. A mettersi davanti a tutti in questa prima sessione è Michael Rinaldi, unico a scendere sotto l’1’41, segnando un 1’40.965. Un po’ a sorpresa, a seguire il leader della classifica dei tempi è Garrett Gerloff, con un ritardo di un decimo, che anticipa il suo compagno di marca, ma non di team, Toprak Ragzatlioglu. Seconda fila virtuale per Jonathan Rea e il suo contendende Alvaro Bautista, il quale si ritrova in un panino Kawasaki, visto che alle sue spalle si piazza Alex Lowes. Andrea Locatelli e Scott Redding anticipano le due Honda di Vierge e Lecuona, i primi a segnare oltre un secondo di gap. Fuori dalla top ten Axel Bassani, undicesimo.

Nel pomeriggio aumenta di poco la temperatura atmosferica, ma sono 12 in più i gradi Celsius sull’asfalto in confronto alla mattinata. Nelle seconde libere, non migliora il suo tempo Michael Rinaldi, che si ferma in seconda posizione delle combinate di giornata, anticipato da Razgatlioglu che si prende la prima posizione a fine giornata con un 1’40.720. Anche Gerloff non segna un tempo migliore di mattinata e si ferma in terza piazza, avvicinato da Rea, Bautista, Lecuona e Lowes, i quali riescono tutti a segnare un tempo migliore nella seconda sessione. Locatelli non riesce a replicare il tempo mattutino, mentre ci riescono le Ducati di Bassani e Oettl, che chiudono la top ten.

L’appuntamento è per domani mattina alle ore 10.00 per le FP3 e alle 12.10 per la Superpole, attenzione all’ora di differenza, siamo in Portogallo! Tutti i dettagli li trovate qui.





Tags : portimaoportugueseroundSBK
Maria Grazia Spinelli

The author Maria Grazia Spinelli

Classe 1994, molisana. Da piccola vedevo mio padre seguire la Formula 1 e mi chiedevo cosa lo appassionasse così tanto, poi ho avuto un colpo di fulmine con le due ruote in un pomeriggio d'estate ed ho capito. Qui vi racconto il Mondiale Superbike.