close
2 RuoteSu pistaSuperbike

WorldSBK: dopo un anno di stop, si torna a Misano





Dopo un anno di stop a causa del calendario stravolto dall’emergenza Covid, il circuito Marco Simoncelli di Misano torna ad ospitare il WorldSBK, con il pubblico!

52515_r07_action_slide_big

Si torna a Misano per il terzo round del WorldSBK, per la gioia dei piloti che in coro hanno ammesso di amare l’atmosfera unica delle gare italiane, ma anche per la gioia dei tifosi che, finalmente, possono tornare sugli spalti. La sottosegretaria allo sport Valentina Vezzali, ha infatti recentemente firmato l’autorizzazione ad avere 5007 spettatori per ogni giornata: un primo grande passo per il ritorno alla normalità per la Motor Valley italiana che ospiterà sia il festival omonimo a luglio, che il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini MotoGP sullo stesso tracciato, a settembre.

Con i suoi 4.226 Km e le sue 16 curve (10 a destra e 6 a sinistra), il Misano World Circuit offrirà molti spunti per battaglie ai piloti che scenderanno in pista. I record del tracciato sono entrambi di Jonathan Rea e risalgono all’ultima edizione, quella del 2019: mentre in Superpole Race segnò un 1’41.272, si prese la pole position con il record assoluto di 1’40.372.

misano

Novità per quanto riguarda le gomme: Pirelli ha deciso di fornire le gomme SCX anche per le qualifiche e per i piloti della Supersport, decisione presa dopo un confronto con Dorna, team e pilota in relazione alle nuove norme relative alle bandiere gialle che hanno portato alla cancellazione di molti tempi sul giro all’Estoril; ciò non porta nessun cambiamento del regolamento, ma solo una diversa distribuzione delle gomme. Qui ulteriori dettagli per quanto riguarda gli pneumatici a disposizione per il Round italiano.

Si arriva in Emilia Romagna con una classifica mondiale racchiusa in pochi punti che vede Jonathan Rea inseguito da Scott Redding, Garrett Gerloff e Toprak Razgatlioglu: anche se il turco ancora non ha centrato nessuna vittoria stagionale, non bisogna dimenticare il duello proprio con il nordirlandese che ebbe vita in Gara-2 nel 2019 al Marco Simoncelli. Dal canto suo, Rea ama questa pista e nell’ultima edizione si portò a casa due vittorie su tre. Kawasaki finora vanta 349 piazzamenti sul podio, “perché non fare almeno cifra tonda e avvicinarsi ai 365 di Ducati?” potrebbe aver pensato il Campione in carica.

D’ altronde, anche dal lato Ducati c’è un pilota che ha due cifre tonde a portata di mano ed è fresco di podio: Chaz Davies all’Estoril ha conquistato il suo novantanovesimo podio, l’ottantanovesimo con la Rossa (o l’Azzurra, nel suo caso). Forte dell’aria di casa, Ducati ha qui conquistato ben 81 podi, dato che farà piacere a Scott Redding e Micheal Ruben Rinaldi, entrambi a caccia di podi e vittorie che stanno facendo difficoltà ad arrivare.

Ecco gli orari delle varie sessioni del weekend:

Venerdì 11 giugno
WorldSBK FP1 – 10:30-11:15
WorldSBK FP2 – 15:00-15:45

Sabato 12 giugno
WorldSBK FP3 – 09:00-09:30
WorldSBK Tissot Superpole – 11:10-11:25
WorldSBK Gara 1 – 14:00

Domenica 13 giugno
WorldSBK Warm Up – 09:00-09:15
WorldSBK Tissot Superpole Race – 11:00
WorldSBK Gara 2 – 14:00

 

 





Tags : MisanoSBKSuperbikeworldsbk
Maria Grazia Spinelli

The author Maria Grazia Spinelli

Classe 1994, molisana. Da piccola vedevo mio padre seguire la Formula 1 e mi chiedevo cosa lo appassionasse così tanto, poi ho avuto un colpo di fulmine con le due ruote in un pomeriggio d'estate ed ho capito. Qui vi racconto il Mondiale Superbike.