close
4 RuoteF2 & F3Su pista

F2: Piastri vince Gara 2 a Jeddah e mette le mani sul titolo





Oscar Piastri vince la seconda Sprint Race a Jeddah. Il pilota australiano, leader del campionato, ha vinto di forza, e ha messo una seria ipoteca sul titolo. Con lui sul podio Viscaal e Shwartzman.

FIA F2
FIA F2

Al via il poleman Daruvala mantiene la posizione, mentre Piastri e Lundgaard superano Viscaal per la seconda e la terza posizione. Nelle retrovie avviene il caos, con due incidenti distinti che eliminano quattro macchine alla prima curva: il primo coinvolge Novalak e Armstrong, con il francese che prende in pieno il neozelandese, mentre il secondo vede coinvolti Samaia e Deledda, con il brasiliano che, nel tentativo di evitare la lenta Campos di Boschung, colpisce l’italiano. Quattro vetture out e Safety Car di nuovo in pista, con le vetture costrette a passare per la pitlane per le vetture incidentate in mezzo alla pista. Alla ripartenza, nel corso del quinto giro, Daruvala mantiene la posizione su Piastri, ma dietro è molto arrembante Drugovich, che all’ultima curva sorpassa Vips per la settima posizione. L’estone non ci sta e prova a restituirgli il favore in curva 1, ma sul rettilineo, mentre prende la scia al brasiliano, lo tampona, danneggiando la macchina e finisce la gara. Seconda Safety quindi in soli sei giri, che rientra alla fine dell’ottavo passaggio. Si riparte, con Piastri che attacca Daruvala, che nel tentativo di difendersi blocca e va lungo. I commissari lo giudicano colpevole di aver tratto un vantaggio, e lo penalizzano con cinque secondi aggiuntivi sul tempo di gara. Dietro, anche Lundgaard passa Viscaal andando lungo alla prima curva, e anche a lui viene data la stessa penalità.

Piastri comunque non prende rischi, e resta dietro a Daruvala fino al diciassettesimo passaggio (nonostante un paio di tentativi precedenti), quando lo passa sempre alla prima curva, mentre dietro si segnalano le buone rimonte di Shwartzman e di Doohan. Nel corso del diciottesimo giro, però, Lawson va violentemente a sbattere, chiamando in causa la terza Safety, che ricompatta il gruppo (di fatto uccidendo le possibilità di Daruvala e di Lundgaard di arrivare a punti) e chiude praticamente la corsa.

Vince quindi Oscar Piastri, che a questo punto mette una seria ipoteca sul titolo, visti anche i due punti del giro veloce. Sul podio con lui anche un ottimo Viscaal e Shwartzman. A punti anche Ticktum, Doohan (splendido quinto nel weekend d’esordio), Pourchaire, Fittipaldi e Zhou. Classifica piloti: Piastri 200, Shwarztman 153, Zhou 143, Ticktum 139, Pourchaire 124. Con 47 punti di vantaggio sul secondo, Piastri può vincere il titolo già in Gara 3, se dovesse riuscire a conquistare diciotto punti su Shwartzman. Appuntamento quindi a domani alle 15.25 per la Feature Race, il primo match point della stagione.

ffydd5hxoaaclim




Tags : f2Formula 2gp arabia sauditajeddahoscar piastri
Alfredo Cirelli

The author Alfredo Cirelli

Classe 1999, sono cresciuto con la F1 commentata da Mazzoni, da cui ho assorbito un'enorme mole di statistiche non propriamente utili, che prima che Fuori Traiettoria mi desse la possibilità di tramutarle in articoli servivano soltanto per infastidire i miei amici non propriamente interessati. Per FT mi occupo di fornirvi aneddoti curiosi e dati statistici sul mondo della F1, ma copro anche la Formula E (categoria per cui sono accreditato FIA), la Formula 2 e la Formula 3