close
4 RuoteFormula ESu pista

La Formula E sbarca in Sudafrica: inserito nel calendario il Cape Town E-Prix





La Formula E ha comunicato le modifiche effettuate al calendario della prossima stagione. Dentro il Sudafrica, in forse la Corea del Sud e aggiunta una gara a Berlino.

La Formula E inizia a fare chiarezza sul calendario delle prossima stagione. Quando a giugno era stata pubblicata la prima bozza, infatti, erano evidenziati tre buchi, il 25 febbraio, l’11 marzo e il 24 giugno; ora, la prima di queste tre date è stata riempita, con l’annuncio del Cape Town E-Prix, che avrà luogo il 25 febbraio, come terza tappa e quarta gara del mondiale dopo l’E-Prix inaugurale di Città del Messico e il double header di Diriyah in Arabia Saudita.

In realtà, la Formula E sarebbe dovuta andare a correre in Sudafrica già lo scorso anno, ma l’esordio è stato posticipato a questa stagione. Insieme all’annuncio della gara, è stato pubblicato anche il disegno del tracciato, che si snoderà all’ombra del Tafelberg, la Montagna della Tavola e intorno al Cape Town Stadium, lo stadio in cui, tra le altre cose, l’Italia giocò contro il Paraguay nei mondiali di calcio del 2010 (pareggiando 1-1). Anche se non sono ancora usciti i dati inerenti alla lunghezza del circuito, si prospetta essere uno dei più veloci del campionato, con una sola sezione (la chicane 4-5-6, che poi sarebbe in una rotonda) davvero lenta. La capitale legislativa sudafricana sarà la terza new entry della stagione, affiancando Hyderabad in India e San Paolo in Brasile.

Città del Capo non è tuttavia l’unica modifica effettuata al calendario; in primis, è stata eliminata la data dell’11 marzo, che sarebbe dovuta essere destinata ad una gara in Cina (verosimilmente Sanya). Non essendo stata rimpiazzata, il conto delle gare scende da 18 a 17. Inoltre, a causa di alcuni lavori di rifacimento dello stadio Olimpico di Seoul, in cui due mesi fa andò in scena il finale di stagione, la gara sudcoreana è stata messa in forse: come dichiarato da Alberto Longo, Co-Founder della Formula E, stanno cercando una location alternativa sempre in Corea del Sud, ma al momento non c’è alcuna conferma. Inoltre, quello che doveva essere un double header il 20 e il 21 maggio (quello sudcoreano, appunto) è stato invece ridotto ad una gara singola il 20; al posto della data del 21 maggio verrà però aggiunta un’ulteriore gara a Berlino il 23 aprile. Resta poi ancora un buco da riempire, quello del 24 giugno: sembra tuttavia improbabile che si vada a correre in Nordamerica, poiché a Brooklyn sono in corso alcuni lavori di ammodernamento nella zona del circuito, mentre Vancouver, che doveva essere prevista per quest’anno, sembra anch’essa poco probabile. Infine, mentre il calendario 2023 non è ancora ben definito, la Formula E ha però annunciato che nel 2024 la categoria elettrica sbarcherà in Giappone, con una gara nella capitale Tokyo. In ogni caso, ecco la situazione attuale:

Resta invece fisso l’appuntamento del Rome E-Prix, confermato anche quest’anno nonostante sia stato spostato da aprile al weekend del 15-16 luglio; la tappa romana sarà la penultima della stagione prima del double header di Londra a fine luglio, e sarà quindi decisiva per l’assegnazione del titolo iridato.





Tags : cape town e-prixcittà del capoFormula E
Alfredo Cirelli

The author Alfredo Cirelli

Classe 1999, sono cresciuto con la F1 commentata da Mazzoni, da cui ho assorbito un'enorme mole di statistiche non propriamente utili, che prima che Fuori Traiettoria mi desse la possibilità di tramutarle in articoli servivano soltanto per infastidire i miei amici non propriamente interessati. Per FT mi occupo di fornirvi aneddoti curiosi e dati statistici sul mondo della F1, ma copro anche la Formula E (categoria per cui sono accreditato FIA), la Formula 2 e la Formula 3