close
4 RuoteFormula ESu pista

Il calendario della stagione 2024 di Formula E





La stagione 2023/2024 di Formula E sarà la più lunga di sempre della storia della categoria, con ben 17 gare in 11 città. Tra ritorni e nuovi circuiti, ecco il calendario 2024 della Formula E.

calendario 2024 formula e
© Sam Bloxham

La parte invernale del calendario

La stagione inizia in pieno inverno, il 13 gennaio, con l’E-Prix di Città del Messico, sul circuito intitolato alla memoria dei fratelli Rodriguez. Dopo poco meno di due settimane le vetture elettriche si sposteranno in Medio Oriente per il primo double header stagionale, quello di Diriyah, in Arabia Saudita, con le due gare rispettivamente il 26 e il 27 gennaio.

Dopo la doppia tappa saudita ci saranno quasi due mesi di pausa, a causa della cancellazione dell’E-Prix di Hyderabad. Si tornerà in Brasile con l’E-Prix di San Paolo, in programma il 16 marzo, che chiuderà la parte invernale del calendario di Formula E.

La parte primaverile del calendario

Si entra quindi nella primavera, con la fase più calda della stagione. Due settimane dopo la tappa paulista, il 30 marzo, si andrà verso la prima new entry nel calendario 2024 della Formula E, ossia il Giappone. Precisamente, si andrà nella capitale, Tokyo, con un nuovo circuito cittadino, per quella che sarà la prima gara per monoposto della storia nella capitale del Sol Levante.

Tokyo non sarà però l’unica novità. Due settimane dopo si tornerà in Italia, ma questa volta non sarà più Roma il teatro delle battaglie, bensì il circuito di Misano Adriatico, che ospiterà un double header tra il 13 e il 14 aprile. Misano sancirà l’inizio della stagione europea, che proseguirà il 27 aprile con l’E-Prix di Monaco, sull’iconico tracciato cittadino di Montecarlo. Ancora, altre due settimane, fino ad arrivare al terzo double header, quello di Berlino, l’11 e il 12 maggio, su un tracciato rinnovato rispetto agli altri anni, ma sempre ricavato all’interno del vecchio aeroporto militare di Tempelhof.

Dopo Berlino si uscirà dall’Europa, per recarsi ancora una volta nell’Estremo Oriente. Ci sarà la terza e ultima novità della stagione, con il ritorno della Cina dopo gli anni della pandemia. Per la prima volta si andrà però sul circuito di Shanghai, che ospiterà due gare il 25 e il 26 maggio.

La parte estiva del calendario

Giugno proseguirà quasi del tutto senza gare, fino all’ultimo weekend, quando il calendario della Formula E ha in programma la tappa americana. Si andrà infatti a Portland, ma a differenza dello scorso anno questa raddoppierà, con un double header tra il 29 e il 30 giugno. Attenzione però: il fuso orario farà correre da noi la prima gara nella notte del 30 giugno, mentre la seconda nella notte dell’1 luglio.

Infine, il mondiale elettrico terminerà come da consuetudine a luglio, con l’E-Prix di Londra. Il finale di stagione andrà in scena con un double header nella capitale britannica il 20 e il 21 giugno, quando poi la Formula E andrà in letargo fino all’inizio della stagione 11.

Il calendario 2024 della Formula E.

  • 13 gennaio -> E-Prix di Città del Messico
  • 26 gennaio -> E-Prix di Diriyah Gara 1
  • 27 gennaio -> E-Prix di Diriyah Gara 2
  • 16 marzo -> E-Prix di San Paolo
  • 30 marzo -> E-Prix di Tokyo
  • 13 aprile -> E-Prix di Misano Gara 1
  • 14 aprile -> E-Prix di Misano Gara 2
  • 27 aprile -> E-Prix di Monaco
  • 11 maggio -> E-Prix di Berlino Gara 1
  • 12 maggio -> E-Prix di Berlino Gara 2
  • 25 maggio -> E-Prix di Shanghai Gara 1
  • 26 maggio -> E-Prix di Shanghai Gara 2
  • 29 giugno -> E-Prix di Portland Gara 1
  • 30 giugno -> E-Prix di Portland Gara 2
  • 20 luglio -> E-Prix di Londra Gara 1
  • 21 luglio -> E-Prix di Londra Gara 2




Tags : calendario formula e 2024Formula E
Alfredo Cirelli

The author Alfredo Cirelli

Classe 1999, sono cresciuto con la F1 commentata da Mazzoni, da cui ho assorbito un'enorme mole di statistiche non propriamente utili, che prima che Fuori Traiettoria mi desse la possibilità di tramutarle in articoli servivano soltanto per infastidire i miei amici non propriamente interessati. Per FT mi occupo di fornirvi aneddoti curiosi e dati statistici sul mondo della F1, ma copro anche la Formula E (categoria per cui sono accreditato FIA), la Formula 2, la Formula 3, talvolta anche la Indycar e, se ho tempo, anche tutte le varie formule minori in giro per il mondo.