close
4 RuoteIndycarSu pista

Indycar: pubblicato il calendario 2023





Nella giornata di oggi è stato pubblicato il calendario 2023 della Indycar. Saranno diciassette le gare, come quest’anno, con una sola novità rispetto alla stagione precedente.

Will Power Laguna Seca
Penske Entertainment // James Black

La Indycar ha finalmente svelato il calendario della prossima stagione. A meno di tre settimane dal termine del campionato 2022, conclusosi con la vittoria di Will Power, è già tempo di guardare al futuro, anche se il calendario non presenta particolari novità. Saranno diciassette le gare, le stesse della stagione appena trascorsa, tutte nelle stesse città del 2022, con la sola modifica del GP di Detroit, che passerà dal circuito cittadino di Belle Isle al nuovo tracciato (anch’esso cittadino) all’interno del complesso del Reinassance Center.

A cambiare saranno invece le date. Rispetto alla stagione precedente, infatti, il calendario sarà più compatto, correndo in soli sei mesi. La gara inaugurale, il GP di ST. Petersburg, avrà infatti luogo il 5 marzo, mentre la scorsa stagione ebbe luogo a metà febbraio. A seguire, il 2 aprile ci sarà il primo dei quattro ovali della stagione, quello del Texas Motor Speedway, mentre il 16 aprile la categoria a stelle e strisce si sposterà in Florida sull’iconico circuito di Long Beach. Altre due settimane e poi si approderà sul primo circuito permanente della stagione, quello di Barber, in cui si correrà il 30 aprile.

A seguire si entrerà nel Month of May, che tradizionalmente vuol dire una sola cosa: Indianapolis. sabato 13 si correrà sul circuito stradale, mentre l’attesissimo evento della 500 Miglia andrà in scena il 28 maggio, al termine di un lunghissimo mese di test. Ricordiamo che le qualifiche si disputeranno la settimana prima, sabato 20 e domenica 21.

Una sola settimana dopo la Indy 500, il 4 giugno, i team e i piloti andranno a Detroit, il cui GP, come detto, cambierà sede, spostandosi dal tracciato di Belle Isle a quello ricavato dalle strade del Reinassance Center. Il 18 si tornerà a correre in un circuito permanente, quello di Road America, a cui seguirà il 2 luglio un altro stradale, quello del Mid Ohio. Il mese di luglio sarà il mese più denso di appuntamenti, ben quattro: oltre alla gara in Ohio seguiranno infatti l’unico appuntamento oltre confine, il Gran Premio di Toronto, il 16 luglio, e il double header sull’ovale dell’Iowa, sabato 22 e domenica 23.

Seguirà poi una pausa di due settimane fino al 6 agosto, al termine della quale vi sarà il Music City GP sullo bizzarro circuito di Nashiville; sei giorni dopo, il 12, si tornerà ad Indianapolis, per la seconda gara sul road course, mentre il 27 agosto vi sarà l’ultimo appuntamento su un ovale, quello di Gateway. Sarà il primo dei tre appuntamenti consecutivi che chiuderanno il campionato: a seguire vi saranno infatti il 3 settembre il GP di Portland e, infine, il 10 l’evento conclusivo sullo storico circuito di Laguna Seca.

Calendario Indycar 2023




Tags : calendariindycar
Alfredo Cirelli

The author Alfredo Cirelli

Classe 1999, sono cresciuto con la F1 commentata da Mazzoni, da cui ho assorbito un'enorme mole di statistiche non propriamente utili, che prima che Fuori Traiettoria mi desse la possibilità di tramutarle in articoli servivano soltanto per infastidire i miei amici non propriamente interessati. Per FT mi occupo di fornirvi aneddoti curiosi e dati statistici sul mondo della F1, ma copro anche la Formula E (categoria per cui sono accreditato FIA), la Formula 2 e la Formula 3