close
4 RuoteFormula 1Su pista

Test Barcellona, Day 3: doppietta Mercedes con Bottas davanti ad Hamilton. 13° Vettel





Si tinge di argento anche la terza ed ultima giornata della prima sessione di test pre-stagionali sull’asfalto del Circuit de Catalunya. Alle 18:00 la bandiera a scacchi è stata fatta sventolare sul tracciato iberico, con team e piloti che hanno cominciato a fare armi e bagagli per tornare nelle rispettive factory e dare così inizio all’analisi dei dati raccolti nel corso di questi primi tre giorni.

Test Barcellona
© LAT Images / Mercedes AMG F1 Press

Alle spalle di Valtteri Bottas, leader della classifica finale di questo Day 3 grazie all’1’15″732 messo a segno in mattinata, si è infatti piazzato Lewis Hamilton: il #44, alternatosi con il #77 al volante della Mercedes W11, si è issato fino alla 2^ posizione grazie al suo 1’16″516, un crono arrivato grazie ad un set di Pirelli C4 al termine di uno dei 73 giri completati dal pilota inglese. I due alfieri delle Frecce d’Argento sono inseguiti da Esteban Ocon – sceso dalla Renault R.S. 20 nel corso del pomeriggio e per il quale fanno dunque fede i riferimenti ottenuti nella sessione mattutina – e da Lance Stroll, che completa 116 passaggi totali non andando a migliorare quell’1’17″338 messo a segno prima della pausa pranzo.

Si piazza (anche lui con il crono ed i giri completati nella sola mattinata) Daniil Kvyat, mentre è 6° Antonio Giovinazzi: il #99 è stato quest’oggi il pilota più attivo in pista, riuscendo ad inanellare ben 152 giri – molti dei quali percorsi con la vernice flow viz sull’Alfa Romeo C39 – e siglando un 1’17″469 come miglior prestazione. posto, al netto di uno stop forzato che ha causato l’esposizione della bandiera rossa, per Daniel Ricciardo: l’1’17″574 ottenuto dal #3 in uno dei 93 giri percorsi gli ha permesso di chiudere in classifica davanti a Max Verstappen, che non ha né migliorato il proprio crono né aumentato il computo dei giri totali per via dell’alternanza con Alexander Albon al volante della RB16. Dietro al #33, con 59 tornate effettuate ed un miglior giro siglato in 1’17″783 si piazza Pierre Gasly, mentre 10° è proprio il #23: Albon ha chiuso la propria sessione di test con oltre 2″4 di ritardo dalla vetta della classifica, riuscendo però a completare un numero di giri (83) che consente alla scuderia di Milton Keynes di guardare con un certo ottimismo all’affidabilità raggiunta dalla propria vettura.

Test Barcellona
© Media Ferrari Admin

Appena fuori dai primi dieci troviamo Carlos Sainz e Romain Grojean, rispettivamente impossibilitati a migliorarsi per via della presenza pomeridiana di Lando Norris e Kevin Magnussen, mentre scala fino alla 13^ piazza Sebastian Vettel. Il tedesco della Ferrari, tornato in pista dopo circa 40′ dal semaforo verde che ha dato il via alla sessione pomeridiana, ha portato a 100 il numero dei giri complessivi non andando però oltre un 1’18″384 come miglior prestazione: come sosteniamo da ormai diversi anni i tempi sono l’ultima cosa che deve essere tenuta in considerazione nel corso di una sessione di test, ma da Barcellona giungono voci di un retrobox Ferrari in cui – soprattutto dopo il cedimento della PU avuto in mattinata – sembra essersi intaccata quella patina di ottimismo che il Cavallino Rampante aveva ostentato nelle prime due giornate di prove. 14° è poi Lando Norris, che completa 49 passaggi e chiude ad oltre 2″7 dal crono messo a segno da Valtteri Bottas, mentre Nicholas Latifi non migliora la propria prestazione assoluta – che resta dunque l’1’19″004 messo a segno al mattino – ma che porta a 72 il numero dei giri completati quest’oggi. Fanalino di coda, con soli 4 passaggi all’attivo ed un 1’19″789 come giro più veloce, è infine Kevin Magnussen: la sessione per il danese è finita decisamente anzitempo, dopo che un problema alla sospensione posteriore destra della sua Haas VF-20 non lo ha spedito delicatamente contro le barriere di Curva 7 dopo pochi minuti dal suo ingresso in pista.

Ecco la classifica completa al termine del Day 3:

Test Barcellona




Tags : Day 3f1f1 2020formula 1risultati day 3test barcellona
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Innamorato dal 1993 di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", addetto stampa di Tsunami RT ed Enrico Fulgenzi Racing nel Porsche Carrera Cup Italia e nel Porsche Sports Cup Suisse, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam, sono Editor per RedBull.com, sono accreditato F1, FE e WRC e faccio parte del Media Staff dell'Autodromo Nazionale Monza. Ho fondato FuoriTraiettoria.com mentre ero impegnato a laurearmi in giurisprudenza e su Instagram sono @natalishow