close
4 RuoteFormula 1Su pista

Vettel si prende le FP2 di Silverstone. Il caldo aiuta le Ferrari sul passo gara, a muro Verstappen





Si chiude con tinte rosse la seconda sessione di prove libere del GP di Gran Bretagna. Al termine delle FP2 andate in scena con un caldo torrido – inusuale per Silverstone – davanti a tutti si è piazzato infatti Sebastian Vettel, autore di un 1’27″552 con gomme Soft che gli ha permesso di tenere a bada tutti i propri diretti avversari.

180010_br
© Scuderia Ferrari F1 Press

A partire da Lewis Hamilton, ovviamente. Il #44, autore del proprio giro veloce nel terzo passaggio con lo stesso treno di Pirelli gialle, si è dovuto accontentare della 2^ piazza nel corso della seconda sessione di prove libere del weekend, accusando 187 millesimi di ritardo dal crono del tedesco e riuscendo a precedere per 170 millesimi il compagno di team Bottas, sul podio virtuale con la seconda W09 Hybrid. è invece Kimi Raikkonen in 1’28″045, davanti a Daniel Ricciardo – alle prese con un motore non in ottima forma e destinato ad essere sostituito ad Hockenheim – e ad un ottimo Fernando Alonso, 6° grazie al suo 1’29″306 che lo porta per ora ad essere il primo degli altri. Alle spalle dell’asturiano si piazzano poi Nico Hulkenberg, in netta risalita con la sua Renault rispetto alle FP1, ed il duo Force India, con Ocon davanti a Perez per soli 55 millesimi. La Top Ten virtuale la chiude invece un ottimo Charles Leclerc, autore – oltre che di un testacoda – di un 1’29″557 che lo porta a 2″005 dal crono messo a segno da Vettel.

Appena fuori dai primi dieci troviamo la R.S. 18 #55 di Carlos Sainz, che precede per 54 millesimi la Haas di Magnussen e per poco più di due decimi e mezzo la STR13 di Pierre Gasly, costretto ad abbandonare anzitempo la sessione per via di un guasto sulla sua PU Honda. 14° è Marcus Ericsson, staccato di quasi mezzo secondo dal crono di Leclerc, mentre alle sua spalle ci sono le due Williams di Lance Stroll e Sergey Sirotkin, distanti tra di loro 34 millesimi ma entrambi con oltre 2″5 di ritardo dalla vetta della classifica. 17° – ad una vita da Alonso – è Stoffel Vandoorne, che precede in classifica un finora deludente Brendon Hartley ed il duo formato da Max Verstappen e Romain Grosjean, entrambi senza tempo al termine della sessione: l’olandese è infatti andato a muro nella fase iniziale delle FP2, mentre la Haas del francese ha avuto bisogno di un cambio di scocca dopo l’incidente che ha visto coinvolto il #8 in Curva 1 questa mattina.

Per quanto riguarda il passo gara, le tanto attese indicazioni sono arrivate. La Ferrari, con queste temperature, sembra essere decisamente la monoposto più in forma: sia Vettel che Raikkonen infatti, indipendentemente dalle Soft o Medium calzate, sono stati i più veloci ed anche i più costanti, riuscendo a girare in 1’32″alto-1’33″basso a pieno carico e addirittura in 1’31″basso quando si è trattato di provare con carichi di benzina minori. Subito dietro ci sono le Mercedes, veloci ma non sempre costanti e soprattutto molto nervose con queste temperature, e le Red Bull, che però non hanno avuto il riferimento di Verstappen a causa della sua prematura uscita di scena. Più distanti, come sempre accade, tutti gli altri. 

Ecco la classifica completa al termine delle FP2:

dhbentxxcaa1slw




Tags : f1formula 1fp2fp2 gp gran bretagnagp silverstonerisultati fp2 gran bretagna
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Innamorato dal 1993 di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", addetto stampa di Tsunami RT ed Enrico Fulgenzi Racing nel Porsche Carrera Cup Italia e nel Porsche Sports Cup Suisse, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam, sono Editor per RedBull.com, sono accreditato F1, FE e WRC e faccio parte del Media Staff dell'Autodromo Nazionale Monza. Ho fondato FuoriTraiettoria.com mentre ero impegnato a laurearmi in giurisprudenza e su Instagram sono @natalishow