close
4 RuoteF2 & F3PrewiewSu pista

F2 e F3: Imola, dove tutto ebbe inizio. Info, orari e (mezzo) record: guida al GP dell’Emilia Romagna.





Questo fine settimana la Formula 2 e la Formula 3 correranno a Imola a contorno del Gran Premio dell’Emilia Romagna e del Made in Italy. Analizziamo i punti fondamentali di questo weekend.

Anteprima del weekend

Era il 2005 quando l’allora neonata GP2 debuttò sul circuito di Imola come serie cadetta della Formula 1 in sostituzione della Formula 3000, per le prime due gare della sua storia. All’epoca, le due corse vennero vinte da Heikki Kovalainen e da Adam Carroll, mentre l’anno successivo vinsero Gianmaria Bruni ed Ernesto Viso. Dopodiché la Formula 1 ha abbandonato Imola, così come la GP2, poi diventata Formula 2, se si eccettua la parentesi della GP2 Asia del 2011, quando il campionato andò a correre all’Enzo e Dino Ferrari in sostituzione del Bahrain. Ora, dopo sedici anni, la Formula 2 tornerà sul tracciato romagnolo questo fine settimana, per il terzo round della stagione. Il tracciato, rinnovato dall’ultima volta con la rimozione della Variante Bassa, misura 4.909 km, ruota in senso antiorario e presenta 19 curve, 9 a destra e 10 a sinistra: andrà affrontato 25 volte nella Sprint Race del sabato, con griglia rovesciata per i primi 10, per un totale di 122.725 km, e 35 volte nella Feature Race della domenica, pari a 171.815 km. Feature Race in cui, ricordiamolo, vi sarà un cambio gomme obbligatorio; a tal proposito, la Pirelli ha portato le gomme Medium a banda gialla e le Supersoft a banda viola. Ci sarà una sola zona DRS, posta sul rettilineo del traguardo, con il Detection Point posizionato prima delle curve della Rivazza, poco dopo il punto in cui viene rilevata la Speed Trap. Per quanto riguarda il record della pista, come detto nelle due precedenti edizioni del 2005 e del 2006 veniva utilizzata la versione con la Variante Bassa; tuttavia, nel 2011 la GP2 Asia fece tappa in Romagna per l’ultimo round della sua storia utilizzando le Dallara GP2-11, le stesse usate nel campionato internazionale: la pole position fu ottenuta da Romain Grosjean sulla DAMS con un tempo di 1:27.067, mentre il record in gara fu ottenuto sempre dal francese in 1:28.097.

Per quanto riguarda la Formula 3, quello di Imola sarà un esordio assoluto per la categoria, per quello che sarà il secondo round della stagione. La Sprint Race del sabato, con inversione dei primi dodici in griglia, sarà lunga 20 giri (98.18 km), mentre la Feature Race della domenica 24 giri (117.816 km). La Pirelli porterà gomme Medium a banda gialla.

Cambiamenti nello schieramento

Sono da segnalare, inoltre, alcune modifiche tra i piloti, sia in F2 che in F3. Nel campionato cadetto alla Formula 1, sarà assente Cem Bolukbasi, ancora dolorante dopo il botto nelle FP di Jeddah; al posto del pilota turco correrà ad Imola David Beckmann. In Formula 3, invece, ci saranno tre modifiche: innanzitutto, la notizia principale è che Federico Malvestiti affiancherà Francesco Pizzi ed Enzo Trulli come nostro portacolori, sostituendo Niki Kari alla Jenzer, lo stesso team in cui già corse nel 2020. Altro cambio sempre alla Charouz, con il ritorno di David Schumacher, già in forza al team nel 2020, al posto di Ayrton Simmons. Infine, bisogna segnalare che purtroppo Juan Manuel Correa, autore di un buon inizio di stagione in Bahrain, è stato costretto a dichiarare forfait a causa di problemi fisici alle gambe, legati al terribile incidente che lo vide coinvolto nel 2019 a Spa e in cui perse la vita Anthoine Hubert. La ART ha deciso di non schierare nessun pilota per la tappa emiliana, e pertanto i partenti saranno solo 29.

Analisi del campionato

Dopo il fenomenale weekend di Jeddah, in cui ha conquistato la pole e la vittoria nella Feature Race, Felipe Drugovich comanda la classifica della F2 con 45 punti. Il brasiliano comanda con undici lunghezze di vantaggio su Liam Lawson, mentre terzo è Verschoor a 32. Pourchaire, invece, è stato autore di un weekend sfortunato, ed è solo quinto a 25 punti, dietro anche Vips a 28. Nella classifica a squadre, invece prima è la Hitech a 48 punti, davanti alla MP a 45 e la Carlin a 43. Quarto e quinto sono invece i due team italiani, la Trident a 37 e la Prema a 33. Per la squadra veneta campione in carica l’inizio di stagione non è stato molto positivo, e dovrà quindi riscattarsi e tornare in vetta.

In Formula 3 invece comanda dopo il primo round Victor Martins sulla ART con 25 punti, che ha un solo punto di vantaggio su Arthur Leclerc, mentre terzo è Ollie Bearman a 17. Anche nella classifica a squadre comanda la ART con 54 punti, davanti alla Prema a 47.

Circuito Enzo e Dino Ferrari di Imola.

Orari

Tutte le sessioni del weekend saranno visibili su Sky Sport F1, canale 207 di Sky.

Venerdì 22 aprile

  • FP F3: 09.55 (45 minuti)
  • FP F2: 11.05 (45 minuti)
  • Qualifiche F3: 15.00 (30 minuti)
  • Qualifiche F2: 15.55 (30 minuti)

Sabato 23 aprile

  • Sprint Race F3: 10.35 (20 giri o 40 minuti + 1 giro)
  • Sprint Race F2: 17.55 (25 giri o 45 minuti + 1 giro)

Domenica 24 aprile

  • Feature Race F3: 08.50 (24 giri o 45 minuti + 1 giro)
  • Feature Race F2: 10.20 (35 giri o 60 minuti + 1 giro)




Tags : autodromo enzo e dino ferrarif2f3Formula 2Formula 3gp emilia romagnaimola
Alfredo Cirelli

The author Alfredo Cirelli

Classe 1999, sono cresciuto con la F1 commentata da Mazzoni, da cui ho assorbito un'enorme mole di statistiche non propriamente utili, che prima che Fuori Traiettoria mi desse la possibilità di tramutarle in articoli servivano soltanto per infastidire i miei amici non propriamente interessati. Per FT mi occupo di fornirvi aneddoti curiosi e dati statistici sul mondo della F1, ma copro anche la Formula E (categoria per cui sono accreditato FIA), la Formula 2 e la Formula 3