close
4 RuoteF2 & F3Su pista

F2 e F3, info, orari e record: guida al GP d’Ungheria





Questo finesettimana a Budapest tornerà dopo una settimana la F2, questa volta insieme anche alla F3, a contorno del GP d’Ungheria. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Dutch Photo Agency / Red Bull Content Pool

Il circuito

Il circuito Hungaroring è situato a Mogyorod, alle porte di Budapest. Inaugurato nel 1986, fu il primo circuito oltre la Cortina di Ferro ad ospitare un GP di F1. Nonostante alcune modifiche (come l’allungamento del rettilineo principale, la prima curva meno rotonda e la rimozione della chicane dopo la curva 3, per favorire i sorpassi), fondamentalmente il tracciato presenta le stesse caratteristiche da sempre: stretto, tortuoso, ostico al sorpasso, presentante di saliscendi e molto sporco per essere un circuito permanente, rendendo difficile quindi uscire Fuori Traiettoria (sì, era voluto). Non a caso, si è guadagnato il soprannome di “Monaco senza muri”. Nella configurazione attuale misura 4381 metri (è il terzo più corto per la F2, il secondo per la F3), vira in senso orario e conta di 14 curve, 8 a destra e 6 a sinistra. Due le zone di DRS, la prima posizionata tra crva 1 e curva 2 e la seconda sul rettilineo del traguardo (dov’è anche la Speed Trap), con un unico Detection Point prima dell’ultima curva.

Per la F2, che torna su questa pista dopo un anno di pausa (per via della separazione dalla F3), il record della pista è stato stabilito da Oliver Rowland, che nel 2017 con la DAMS (di vecchia generazione) girò in 1:26.268. La serie cadetta disputerà due gare della lunghezza rispettivamente di 28 (122.628 km) e di 37 giri (162.057 km). Le gomme portate dalla Pirelli saranno le Soft a banda rossa e le Medium a banda gialla: nel 2020 la strategia perfetta fu quella di Robert Shwartzman, che partito con le gomme medie, passò alle Soft nel corso del 27esimo giro, andando a vincere davanti a Mazepin e Schumacher; in gara 2 vinse invece Ghiotto, che non rientrò a cambiare le gomme, davanti ad Ilott (poleman del venerdì) e ancora a Schumacher.

Per quanto riguarda la F3, invece, il giro più veloce è stato ottenuto da Christian Lundgaard, che nel 2019 siglò un tempo di 1:31.761 con la ART, La Sprint Race del sabato sarà lunga 19 giri (83.279 km), mentre la Feature Race della domenica sarà invece di 24 giri (105.112 km). La Pirelli fornirà ai piloti gomme Medium a banda gialla. Nel 2021 le tre gare del weekend (corse con tempo variabile) furono vinte da Iwasa (che ereditò la posizione dopo la penalità inflitta a Lorenzo Colombo), Nannini e Hauger; la pole fu invece ottenuta da Arthur Leclerc.

ungheria

Infine, occhio al meteo: per le giornate di sabato e domenica sono infatti previste piogge (specie al sabato), con temperature oscillanti tra i 20 e i 28 gradi.

Analisi del campionato

In Formula 2 dopo la tappa francese a Le Castellet Drugovich ha mantenuto quasi invariato il suo vantaggio su Pourchaire, adesso di 38 punti (173 a 134). Terzo è Sargeant, che dopo lo sfortunato weekend transalpino è scivolato a 55 punti (118). Quarto è Daruvala a 94 punti, che precede un gruppetto di otto piloti racchiusi in dodici punti Lawson a 79, Doohan a 78, Fittipaldi a 76, Vesti a 75, Iwasa a 72, Armstrong a 69, Hauger e Vips a 67.

In Formula 3, invece, la classifica è molto più corta: Martins (98), Hadjar (97) e Leclerc (91) sono racchiusi in soli otto punti; più staccati Crawford, quarto a 70 punti, e Stanek a 67. Ci saranno poi due novità sulla griglia di partenza: Christian Mansell (no, nessuna parentela), giovane pilota australiano con licenza inglese 17enne proveniente dall’Euroformula Open e attualmente secondo in classifica, sostituirà Zdenek Chovanek al volante della Charouz; sulla Campos, invece, al posto di Ryan Hunter Yeany, che si è rotto un polso durante la Sprint Race in Austria, salirà Oliver Goethe, pilota germano-danese che corre con licenza monegasca, che quest’anno ha vinto la 24 ore di Dubai nella classe GT4.

Orari

Tutte le sessioni saranno interamente visibili su Sky Sport F1.

Venerdì 29 luglio

  • Prove Libere F3: 9.30 (45 minuti)
  • Prove Libere F2: 10.40 (45 minuti)
  • Qualifiche F3: 15.30 (30 minuti)
  • Qualifiche F2: 18.30 (30 minuti)

Sabato 30 luglio

  • Sprint Race F3: 11.00 (19 giri o 40 minuti + 1 giro)
  • Sprint Race F2: 18 (28 giri o 45 minuti + 1 giro)

Domenica 31 luglio

  • Feature Race F3: 10.05 (24 giri o 45 minuti + 1 giro)
  • Feature Race F2: 11.35 (37 giri o 60 minuti + 1 giro)




Tags : Budapestf2f3Formula 2gp ungheriahungaroring
Alfredo Cirelli

The author Alfredo Cirelli

Classe 1999, sono cresciuto con la F1 commentata da Mazzoni, da cui ho assorbito un'enorme mole di statistiche non propriamente utili, che prima che Fuori Traiettoria mi desse la possibilità di tramutarle in articoli servivano soltanto per infastidire i miei amici non propriamente interessati. Per FT mi occupo di fornirvi aneddoti curiosi e dati statistici sul mondo della F1, ma copro anche la Formula E (categoria per cui sono accreditato FIA), la Formula 2 e la Formula 3