close
4 RuoteFormula 1Su pista

Bottas è stato penalizzato di 3 posizioni in griglia per il testacoda in pit lane





Valtteri Bottas è stato penalizzato di 3 posizioni sulla griglia della gara di domenica in seguito al testacoda effettuato in pit lane durante la seconda sessione di prove libere.

Bottas penalizzato
© Sebastian Kawka /Mercedes

Il pilota finlandese, dopo aver effettuato una sosta per montare gomme dure, è ripartito sgommando dalla piazzola dei box ma, probabilmente a causa delle gomme fredde, è finito in testacoda pochi metri dopo. L’episodio è stato molto criticato dalla McLaren, che aveva i meccanici fuori dai box proprio nel punto in cui il #77 della Mercedes ha terminato la sua corsa di traverso. Gli uomini del team inglese hanno anche aiutato il pilota a ripartire come mostrato nel video sottostante.

 

Bottas è stato penalizzato per “dangerous driving in the pit lane“, infrangendo l’articolo 27.4 del regolamento sportivo. Oltre alle 3 posizioni in griglia il finlandese si è visto infliggere anche 2 punti di penalità sulla patente. Sulle motivazioni della penalità il comunicato recita “Gli stewart hanno ascoltato il pilota della vettura numero 77 (Valtteri Bottas) e i rappresentanti del team e hanno rivisto le evidenze video. Quando Bottas ha lasciato la sua postazione del pit stop, ha perso il controllo della macchina una volta giunto in fast lane. Ha avuto un sovrasterzo, si è girato e si è fermato lungo la fast lane vicino alla postazione della McLaren. Bottas ha affermato che in passato il suo team ha perso tempo nella ripartenza dai box, quindi hanno provato qualcosa di nuovo, cioè partire in seconda marcia. Ciò ha incrementato inaspettatamente il pattinamento delle gomme. Di conseguenza lui non è stato in grado di controllare adeguatamente la macchina verso la fast lane. Questo deve essere considerato come guida potenzialmente pericolosa, specialmente per il personale che si trovava vicino in pit lane.

Il weekend si preannuncia subito in salita per la seconda guida del team Mercedes.

 





Tags : bottasf1f1 2021mercedes
Fabio Catalano

The author Fabio Catalano

Prodotto nel 1996, appassionato di qualsiasi cosa vada veloce. Seguo la Formula Uno dal 2005 e occasionalmente qualsiasi altra categoria. Studio ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino.